Trattamento Anticellulite

( Mesoterapia )

Pasted Graphic 4.png
Pasted Graphic 3.png

Gli Stadi:

Il primo stadio: l’edema.

Il secondo stadio: la sclerosi.

Il terzo stadio: la fibrosi e fibrosclerosi con micronoduli.

Il quarto stadio: epatizzazione e sovvertimento della struttura con macronoduli.

TRATTAMENTO (mesoterapia)

La cellulite è la cosa che accomuna di più al mondo! Praticamente nessuna donna ne è esente, anche se esisteuna predisposizione per le razze occidentali. Gli altri fattori predisponenti sono l’ereditarietà e la scarsa componente muscolare, i difetti posturali e dell’appoggio plantare, la prolungata stazione eretta, una dieta ipoproteica/ipovitaminica, povera di fibre, vita sedentaria, la gravidanza ecc.

 

 

 

 

 

La cellulite non va confusa con le adiposità localizzate (che sono un accumulo di tessuto adiposo cellulare), in quanto la cellulite è una alterazione dei tessuti interstiziali del sottocutaneo e una loro successiva trasformazione degenerativa.

Dai fattori che abbiamo elencato, si deduce che non basta mettersi a dieta e fare palestra per uscire dal tunnel cellulitico. Si può comprendere bene come il solo calo di peso o l’applicazione di creme non siano assolutamente sufficienti a migliorare il quadro clinico.

È necessaria quindi una terapia mirata alla persona, che tenga presente i fattori PERSONALI che hanno causato il quadro cellulitico e lo stadio di appartenenza fortemente influenzante la scelta dei trattamenti.

Solo una visita può dare tutte le indicazioni per la personalizzazione di una terapia veramente efficace. La mesoterapia rappresenta ancora un punto di riferimento ben preciso e ad oggi non superato. Associata alle gasterapie è in grado, se condotta con costanza, di dare risultati sorprendenti soprattutto negli stadi “ 1 “ e “ 2 “, e un miglioramento negli stadi più avanzati (“3” e “ 4 “).

Soluzione Mesoterapica lipolitica

 

L’obiettivo principale della mesoterapia consiste nella rimozione dall’organismo di scorie e tossine.  

 

La Mesoterapia è una buona soluzione per il trattamento del grasso localizzato; tecnica molto utilizzata svolge la sua azione producendo uno scioglimento degli adipociti con conseguente riduzione dello spessore cutaneo.  Questo trattamento, infatti, contribuisce ad eliminare il ristagno dei liquidi (edema) e gli accumuli adiposi e, nel contempo, favorisce l’eliminazione delle tossine e dei prodotti di scarto dai tessuti. 

 

Il grande vantaggio di questo trattamento è rappresentato dal fatto che i farmaci vanno ad agire direttamente sull’area interessata dal disturbo. 

Si tratta in particolare di una terapia iniettiva intradermica che, servendosi di aghi sottili e piuttosto corti (4 mm), somministra  una formulazione unica di una miscela di elementi di derivazione non animale, ingredienti lipolitici peptidi biomimetici, che viene applicata con diverse modalità, sull’area da trattare per ridurre cellulite e grasso localizzato rigenerando e migliorando l’elasticità della pelle.

 

 

Questo mix di farmaci viene infiltrato nello strato medio-profondo del derma denominato mesoderma (ovvero la zona immediatamente sotto la cute), da cui prende il nome questa tecnica.  

 

L’effetto è evidente in circa 4/6 sedute. L’aspetto dell’area trattata risulta più compatto, le zone di ondulazione si attenuano in quanto il trattamento è attivo anche sulle fibre di collagene. I risultati positivi della procedura sono a lungo termine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MESOTERAPIA   ANTALGICA

 

Nessuno dovrebbe convivere con il dolore, che non è altro che un sintomo di qualcosa che non va, a volte esso stesso causa di malattia.

 

La Mesoterapia Antalgica è una terapia iniettiva intradermica che permette, attraverso l’utilizzo di appositi piccoli aghi della lunghezza di 4/6 millimetri, di somministrare al paziente dei farmaci in grado di risolvere il suo disturbo.

I farmaci raggiungono il mesoderma, lo strato medio-profondo della pelle e  lentamente vengono rilasciati nell’area da trattare.

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che iniettare le sostanze curative direttamente nella pelle, come avviene nella Mesoterapia, consente di ottenere i massimi benefici e di ridurre al tempo stesso gli effetti indesiderati o collaterali dei farmaci. 

Tra i benefici delle Mesoterapia antalgica in particolare rientrano:

  • Mancanza di effetti collaterali e di danni agli organi ( reni, fegato) che possono verificarsi con le tradizionali tecniche di somministrazione dei farmaci ( per os o per via endovenosa)

  • Riduzione della quantità di farmaco da iniettare in quanto quest’ultimo verrà rilasciato direttamente nella sede in cui dovrà agire

  • Effetto immediato in quanto il farmaco si concentrerà con maggior velocità nella zona da trattare

  • Effetto del farmaco più duraturo nel tempo in quanto essendo rilasciato a livello del derma rimarrà in sede per un periodo di tempo maggiore e verrà metabolizzato più lentamente

  • Possibilità di trattare efficacemente qualsiasi parte del corpo

  • Assenza di tempi di recupero.

 

La Mesoterapia antalgica è utile per alleviare nei pazienti i dolori alle articolazioni e all’apparato muscolo-scheletrico, sia in fase acuta che cronica e risulta particolarmente efficace nei casi di:

  • Microtraumi da sport

  • Riabilitazione motoria

  • Osteopatie

  • Artropatie

  • Dolore alla spalla

  • Mal di schiena

  • Dolore al ginocchio

  • Lombalgia

  • Dolore al gomito o al polso

  • Dolore all’anca.

 

I farmaci che vengono iniettati durante le sedute variano in base alla patologia da trattare, in modo da ottenere i migliori risultati per le specifiche esigenze del paziente.  

Sono generalmente farmaci antinfiammatori, miorilassanti, antalgici e anestetici che riducono il dolore nella zona trattata.

I primi benefici saranno osservabili già dopo la prima seduta, per quelli più significativi sarà invece necessario attendere le sedute successive.

Possono verificarsi degli effetti collaterali?

Gli unici effetti collaterali possibili della mesoterapia sono:

  • Piccoli pomfi (rigonfiamenti) transitori della durata di pochi minuti

  • Piccoli ematomi transitori, della durata di alcuni giorni (si riassorbono in circa 7-10 giorni) Nei 2 giorni successivi non è indicato esporre la cute al sole e applicare creme o pomate.

 

La mesoterapia è una tecnica che richiede esperienza e conoscenza farmacologica ed anatomica, può quindi essere effettuata solo da un medico.  

Pasted Graphic 2.png
Pasted Graphic 1.png